Gli Houston Rockets sono la squadra meno rispettata del campiona

Nelle ultime due stagioni, hanno giocato a livello di élite, guidati da forse il miglior giocatore offensivo del gioco, e sono stati il ​​più grande sfidante al trono dei Golden State Warriors. Eppure, i media continuano a odiare James Harden e Rockets. Di conseguenza, stanno trascurando ciò che questa squadra è stata in grado di realizzare.
 
Quando Kevin Durant è entrato a far parte dei Warriors nell'estate 2016, ha capovolto il mondo della NBA. All'improvviso, i Cleveland Cavaliers non potevano competere con la Golden State, nonostante fossero guidati da LeBron James, e il resto della Western Conference mancava del talento per avere una possibilità.
 
Tuttavia, i Rockets sono andati all in per un anello nell'estate del 2017 facendo trading con Chris Paul e abbinandolo a James Harden per creare uno dei campi da tennis più unici nella storia della NBA. In questa stagione 2017-18, Harden ha vinto il suo primo premio MVP e ha portato a Houston 65 presenze in franchising.
 
Houston e Golden State alla fine si unirono nelle Western Conference Finals e Warriors prese la serie in sette partite. Come tutti sanno, Houston una volta ha condotto la serie 3-2, ma uno sfortunato infortunio al bicipite femorale ha lasciato Chris Paul fuori dai giochi, ed i Rockets non avevano abbastanza talento per battere i Warriors senza il loro playmaker.
 
Nella scorsa stagione, i Rockets hanno avuto un inizio terribile, perdendo 14 delle loro prime 25 partite. Tuttavia, i Rockets sono stati in grado di girarsi dietro un'altra stagione stellare da James Harden, che ha guidato il campionato nel punteggio di 36.1 punti per partita, la media più alta di un giocatore in oltre tre decenni. I Rockets hanno vinto 20 delle ultime 25 partite dopo la pausa All-Star e sono entrati nei playoff come la squadra più calda della lega.
 
A causa della loro partenza lenta, i Rockets finirono con il quarto miglior record in Occidente, quindi la rivincita con i Warriors arrivò un po 'presto. Nelle semifinali della Western Conference, i Rockets sono tornati a breve, perdendo la serie in sei partite.
 
È stata una fine deludente per la stagione dei Rockets perché hanno lavorato duro tutto l'anno per un altro colpo ai Warriors, per poi perdere di nuovo. Tuttavia, Houston ha fatto uno sforzo coraggioso e ha fatto guadagnare a Golden State le loro vittorie, dato che ogni partita della serie era stata decisa da sei punti o meno.
 
Nelle ultime tre stagioni, i Rockets hanno avuto più successo contro i campioni in carica di qualsiasi altra squadra del campionato, poiché gli altri avversari della Golden State non hanno avuto alcuna possibilità.